La Margherita Sbagliata


Omaggio e tributo sono due termini affini. Il primo viene attribuito a un gesto svolto in onore di un personaggio che ha scritto un’importante pagina nel proprio campo. Nel secondo caso, il personaggio non è più in vita ed è ancora più meritevole di essere menzionato.


Quando il pizzaiolo Liviu Ceoflec ha scelto di inserire nel menu di Bricks - a Torino - la Margherita Sbagliata, aveva intenzione di fare un omaggio a Franco Pepe, con la stessa carica emotiva che avrebbe potuto rappresentare un tributo. L’incidenza che il pizzaiolo campano ha avuto nel riconoscimento della pizza come un piatto a tutti gli effetti – e non, come si pensava prima, a un semplice cibo popolare - è sotto gli occhi di tutti. Il simbolo che più rappresenta la sua propensione nel voler riconoscere al disco di pasta la giusta dignità che merita è la Margherita Sbagliata, iconica rivisitazione della più popolare delle pizze, con l’utilizzo di mozzarella di bufala, riduzione di basilico e passata di pomodoro riccio a crudo.


Liviu Ceoflec ha voluto reinterpretare l’idea con la sua personale impostazione, abbinando all’impasto da lui preparato crema di pomodoro della nonna, pesto di basilico (nella versione che propone da Bricks lo sostituisce con acqua della stessa erba aromatica) e nodini di mozzarella fior di latte. La pizza fa parte della sezione del menu “Selezione del nostro pizzaiolo” ed è ordinabile a domicilio, da ultimare a casa, con la crema di pomodoro, l’olio al basilico e i nodini di mozzarella.


Ingredienti per 2-3 persone

Impasto:

  • 1 kg farina

  • 620 g acqua

  • 7 g lievito di birra

  • 30 g olio EVO

Impastare tutti gli ingredienti fino a formare una pallina omogenea e lasciare lievitare 6 ore a temperatura ambiente.


Crema di pomodoro della nonna:

  • 500 g datterini

  • 1/2 cipolla rossa

  • 1 spicchio aglio

  • Olio EVO q.b.

  • Sale q.b.

  • Zucchero q.b.

  • Basilico q.b.

  • Origano q.b.

Sbollentare i datterini per 10 minuti. Nel frattempo, far saltare la cipolla e l'aglio in una padella insieme all’olio. Aggiungere i datterini, qualche foglia di basilico e una spolverata di origano, e far cuocere fino all’ottenimento di una salsa densa. Frullare, aggiungendo sale e zucchero in base al proprio gusto personale.


Pesto di basilico:

  • 50 gr Parmigiano grattugiato

  • 10 gr mandorle

  • 2 mazzi basilico

  • Olio EVO q.b.

Frullare tutti gli ingredienti.


Finitura:

  • 150 g mozzarella fior di latte

  • Olio EVO q.b.

  • 6 nodini mozzarella fior di latte

Ungere la teglia con un filo d’olio. Stendere l’impasto e aggiungere la mozzarella fior di latte tagliata a strisce. Infornare a 190°C per 15/18 min. All’uscita dal forno aggiungere il pesto di basilico, la crema di pomodoro della nonna e i nodini di mozzarella.

CHIAMA - ORDINA - PAGA - GUSTA

GUIDA PIZZERIE D'ITALIA 2021

the-fork.png
logo_guru_it.png

© 2019 BRICKS  |  via San Francesco da Paola, 46 - 10123 Torino  |  T. +39 011 060 9529